Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero urtare la sensibilità di chi legge. Le informazioni hanno solo un fine illustrativo. Passionefolle.it può contenere materiale discutibile: non aprire se non hai la maggior eta.

Lo sapevi che: si pensa che l’intero libro del Kamasutra sia dedicato alle ti-amo-frasipratiche sessuali, mentre in realtà la maggior parte del trattato si occupa dei rapporti sociali, delle relazioni tra uomo e donna e del benessere fisico e psicologico.

 

Il Kāma Sūtra (sanscrito: कामसूत्र) è un antico testo indiano sul comportamento sessuale umano, ampiamente considerato come l’opera più importante nella letteratura sanscrita sull’amore.

 कामसूत्र

Il libro è stato scritto da Vatsyayana ed il suo titolo completo è Vātsyāyana Kāma Sūtra

 (“Aforismi sull’amore, di Vatsyayana”). Si crede che l’autore sia vissuto in un’epoca fra il I ed il VI secolo, probabilmente durante il periodo Gupta.

Nella cultura classica hindu, l’essere umano ha il preciso obiettivo di perseguire una armonica realizzazione di sé, senza trascurare alcun aspetto della vita terrena.

 

È quindi prescritto che ricerchi quattro obiettivi:

Artha: il Benessere, sia fisico che economico;

Kama; il Desiderio, il piacere e la sua fruizione;

Dharma: il senso etico che ricerca un equilibrio tra artha e kama.

Moksha: la liberazione dal mondo materiale e il raggiungimento della vera coscienza di sé

Sull’artha è stato scritto l’Athasastra di Kautilya, un trattato di arte politica, mentre sul dharma è stata stilata la Manusmirti, ossia il Codice di Manu. Sul desiderio, invece, il celebre Kamasutra

***

Il Kama Sutra consta di 36 capitoli, organizzati in sette libri e 64 parti, ognuna delle quali scritta da un esperto nel rispettivo campo.

Il Kama Sutra contiene un totale di 64 posizioni sessuali anche rappresentate. Hanno diversi nomi, come ad esempio quelli degli animali o delle azioni degli animali. Vatsyayana credeva che ci fossero otto modi di fare l’amore, moltiplicati per otto posizioni per ognuno. Nel libro queste sono note come le 64 Arti. Il capitolo che elenca le posizioni è il più famoso e per questo è spesso scambiato per l’intera opera.

KamaSutraTuttavia, solo circa il 20 per cento del libro è dedicato alle posizioni sessuali. Il resto è una guida su come essere un buon cittadino e parla delle relazioni fra uomini e donne. Il Kama Sutra descrive il fare l’amore come un’unione divina. Vatsyayana credeva che il sesso in sé non fosse sbagliato, a meno che non lo si facesse frivolmente. Il Kama Sutra ha aiutato le persone a godere dell’arte del sesso in maniera più profonda e può essere considerato una guida tecnica al godimento sessuale, oltre a provvedere ad una descrizione dei costumi e delle pratiche sessuali dell’India di quei tempi.

Il Kama (in sanscrito piacere o benessere) non è infatti percepito come un peccato, ma è uno dei quattro scopi della vita (purushartha).

La traduzione inglese più conosciuta del libro è quella del 1883 di Sir Richard Burton in collaborazione con Forster Fitzgerald Arbuthnot. L’edizione italiana di riferimento è quella data alle stampe dalla casa editrice Adelphi a cura di Wendy Doniger e Sudhir Katar nel 2003.

    ***

 

 

Libro secondo. Sull’unione sessuale/Sesso  è Costituito da 10 capitoli suddivisi in 17 parti – tratta una discussione approfondita sul bacio, sui vari tipi di preliminari, sull’orgasmo, il sesso orale, la parafilia e i tabù, il ménage à trois ed in più una lista delle 64 posizioni sessuali.


Kamasutra-sesso-passione-posisione
Le tipologie sessuali in base alle dimensioni, alla resistenza e al temperamento.

A seconda delle dimensioni del suo pene (denominato linga-segno) l’uomo può esser chiamato coniglio-piccolo, toro-medio o stallone-lungo; mentre la donna a seconda dell’ampiezza della propria vagina (denominata yoni) è detta cerva-stretta, giumenta-normale o elefantessa-larga. A partire da tal suddivisione vi possono essere tre tipi di accoppiamento tra partner simili e sei tipi tra partner dissimili. In ogni caso è sempre meglio che l’uomo abbia dimensioni maggiori rispetto a quelle della donna, perché così la donna può raggiungere il piacere sessuale nella maniera più soddisfacente.

I partner possono avere un’energia sessuale fiacca, media o impetuosa; ed anche in base ai temperamenti esistono nove tipi di accoppiamento.

Quando l’entusiasmo è minimo ed il vigore scarso, non sopportano di essere morsi, graffiati o schiaffeggiati; quando invece l’entusiasmo è assai grande sopportano con gioia anche d’esser percossi con violenza.Kama-Sutra

Infine, rispetto alla durata dell’atto, l’uomo si può suddividere in rapido, medio e resistente. Il piacere si sviluppa mentre l’uomo si muove senza sosta e a velocità sempre più sostenuta dentro la donna; il piacere femminile e quello maschile si differenziano in quanto i loro rispettivi sessi non si assomigliano né in aspetto né nei tempi. Tale radicale diversità è dimostrata dal fatto che quando l’uomo raggiunge il piacere si ferma automaticamente non badando più in alcun modo alla donna; una donna invece non fa così.

Poiché una donna non si ferma di propria spontanea volontà accade che, dopo che l’uomo ha ottenuto ciò per cui s’era dato impegno e cessa dunque di muoversi, se la donna è ancora in piena eccitazione ella vuole un altro uomo. Le donne amano l’uomo la cui energia sessuale dura a lungo; esse raggiungono il piacere con l’uomo resistente, non con quello rapido nei confronti del quale provano risentimento.

Una donna giovane raggiunge il piacere in continuazione, sin dall’inizio dell’incontro amoroso con la penetrazione sessuale; l’uomo invece solo alla fine. I loro tempi sono diversi e come estranei l’uno all’altro. La forza del desiderio femminile è inoltre otto volte maggiore di quella maschile, pertanto a loro piace prolungare l’attività sessuale: per questo si dice anche che per soddisfare una “donna dai begli occhi” occorrono almeno otto uomini, ed il desiderio di smettere sorge in lei solo quando è completamente esausta. In principio l’energia femminile è fiacca e il pacere che prova delicato, ma gradualmente ne deriva una pienezza d’energia ed un massimo del piacere.

Uomini e donne son stati creati diversi: l’uno è convesso, l’altra concava; l’uno è inghiottito, l’altra inghiotte; uno è agente attivo, l’altra luogo passivo. Da ciò v’è anche differenza nell’eccitazione erotica, all’uno piace pensare “la sto possedendo”, all’altra “sono posseduta da lui”. La donna dipende dall’azione dell’uomo per realizzare il proprio fine, ma i loro piaceri sono separati perché i loro tempi e nature sono diverse (benché appartengano alla stessa specie).

La situazione ottimale si ha quando uomo e donna raggiungono il piacere contemporaneamente: questo è un accoppiamento paritario. Quando invece l’accoppiamento è disuguale, la donna andrebbe trattati con baci, abbracci e così via, di modo che possa raggiunger per prima il piacere.

John_William_Godward_-_Athenais_-amore-kama-sutra_1908

 

***

 

I tipi di amore; L’amore ha quattro forme, che nascono da abitudine, eccitazione erotica, trasposizione e oggetti dei sensi.

L’amore che nasce dall’abitudine si distingue per la ripetizione di certi atti; quello dovuto all’eccitazione erotica nasce essenzialmente dall’immaginazione e non come reazione a qualche oggetto sensibile esterno né per attività divenute abituali.

L’amore di trasposizione è quello generato da un confronto (lui/lei è migliore di quell’altro/a). L’amore che nasce dagli oggetti dei sensi è anche quello più immediato, essendo una risposta a ciò che si ha davanti agli occhi.

 

***

« Ricambia quel che ti viene fatto, a un colpo rispondi con un colpo, a un bacio rispondi con un bacio »

***

Baciare è una bella forma di contatto ma, man mano che cresciamo e ci addentriamo nel mondo sessuale, quasi dimentichiamo l’importanza dei baci durante il sesso. Il Kamasutra, il vecchio testo sul comportamento sessuale dell’uomo, dà grande importanza a questo tipo di contatto affermando che, nell’unire in questo tutti i nostri sensi possiamo provare grandi emozioni.

bacio-kamasutra

Generalmente a baci, graffi e morsi si ricorre prima dell’amplesso, mentre le percosse e i gemiti sono usati durante l’unione. I baci si danno sulla fronte, sui capelli, sulle guance, sugli occhi, sul torace, sul seno, sulle labbra e sulla bocca; alcuni baciano anche l’inguine, le ascelle e il monte di Venere.

Le tre varietà di baci più adatti per una vergine sono il casuale, il fremente ed il carezzevole. Il primo si ha quando, stretta all’uomo con forza, accosta la bocca ma non partecipa; il secondo si ha con l’incontro tra il labbro inferiore di lui con quello di lei; il terzo si ha quando lei sfiora delicatamente con la punta della lingua le labbra di lui. Oltre a questi vi sono poi altre quattro varietà, chiamate: pari, trasversale, rigirato e premuto.

Contemporaneamente si può fingere di litigare, giocando a graffiarsi, mordersi e schiaffeggiarsi. Durante il bacio si può anche passare la lingua sui denti, il palato e la lingua dell’amante, questa è la “battaglia delle lingue” e può comportare anche percosse date e ricevute sulla bocca e sui denti. Si può baciare anche l’ombra o il riflesso dell’amante sullo specchio

***

« Non vi è mezzo più incisivo, per accrescere la passione, degli atti inflitti con unghie e denti. »

***

I tipi di graffi nella passione

graffi-sesso-passione-nudo-kamasutta

Quando la passione cresce, gli amanti si graffiano con le unghie nello spirito di un duello erotico; non vanno però usati sempre, né da coloro la cui energia non sia impetuosa. Con le unghie si possono fare vari tipi di graffi e i luoghi più adatti sono le ascelle, il petto, il collo, la schiena, il ventre e i fianchi, le cosce e fra le gambe; ma anche il mento e il labbro inferiore.

Si possono lasciare segni di questo tipo sul corpo della donna affinché ella si ricordi di lui; ma è consigliato non lasciar tracce di questo genere sulle mogli di altri uomini, ad eccezione di segni speciali in luoghi nascosti. La passione esige varietà, dalla varietà scaturisce rinnovata passione… È l’esperienza a far sì che gli amanti continuino a trovarsi desiderabili

 

 

 

***

bacio-morso-sesso-camasutra

I punti del corpo da mordere sono gli stessi che si possono baciare, eccetto il labbro superiore, l’interno della bocca e gli occhi. I segni di graffi e morsi sono ornamenti per le guance. I graffi, i morsi e così via dati da un uomo ad un ornamento appartenente alla donna desiderata, hanno la natura di avances.

***

« Ampliare il repertorio delle tecniche per l’estasi… grazie a ciò nelle donne nascono affetto, passione e rispetto. »

posizioni-kamasutra-sesso

Nella posizione in piedi quando la donna, gettate le braccia al collo dell’uomo, si siede sulle mani di lui chiuse a coppa e con le cosce ne circonda il bacino, si ha l’amplesso sospeso.

Quando la donna sta a quattro zampe ed gli la monta da dietro si ha l’amplesso della vacca, imitando così l’accoppiamento degli animali.

Quando l’uomo è con due donne si ha l’amplesso congiunto, mentre quando ve ne sono molte si ha l’amplesso della mandria.

Vi sono poi luoghi in cui è la donna ad essere servita sessualmente da più uomini, uno alla volta o tutti insieme e scambiandosi di posto a turno.

Altri indulgono nel sesso anale, altri ancora preferiscono che sia la donna ad assumere il ruolo maschile.

***

« Si dice che il sesso sia una forma di litigio, perché l’essenza del desiderio è diverbio e la sua natura è contraddittoria. Perciò le percosse fanno parte del sesso… »

 

Quattro sono i modi di percuotere: col dorso della mano, con la mano tesa, col pugno e con il palmo. Si possono percuotere le spalle, la testa e le guance, il petto, la schiena, il pube e i fianchi; i gemiti che si originano possono essere di otto tipi: mugolio, rantolo, balbettio, pianto, sospiro ansimante, urlo e singulto.

sesso-tetre-posizione-kamasutra

Quando l’ha penetrata, l’uomo schiaffeggia la donna con la mano; lei risponde con vari gemiti, prima piano, poi più forte e variandone l’intensità, man mano che cresce la passione. La passione di una donna dall’energia impetuosa viene placata quando la si schiaffeggia sulla testa, fra i seni o sul pube. Quando la passione si avvicina al suo culmine, la si può colpire sul pube e sui fianchi o sotto le ascelle, molto rapidamente. Si dovrebbe in ogni caso evitare tutto ciò che potesse risultare pericoloso. Le tecniche sessuali non sono adatte ad ogni situazione e a qualunque donna: il metodo va scelto in base alla parte del corpo, al luogo e al momento.

Ogni volta che l’uomo cerca d’imporle qualcosa, lei gemendo contraccambia, perché si dice: ricambia quel che ti viene fatto. A volte vi è uno scambio dei ruoli e allora è lei a somministrare le percosse.

 

***

A volte la donna può far lei stessa la parte dell’uomo: a questo scopo, mentre egli si trova dentro di lei, ella lo fa rotolare sotto di sé, montandogli sopra. Ridendo gli dice: “Tu mi hai messa sotto, ora io faccio altrettanto!” Minacciandolo e picchiandolo, si dimena sopra di lui con gli stessi movimenti che farebbe un uomo; questo è il comportamento di una donna che agisce come un uomo-purusa.

***

Il sesso orale.

KamaSutra-sesso-orale

Il sesso orale comporta otto atti da compiersi in successione: casuale, mordicchiare ai lati, tenaglia esterna ed interna, baciare, lisciare, succhiare e ingoiare. Nel primo lo tiene in mano, nel secondo lo mordicchia, nel terzo lo stringe forte con le labbra e lo bacia, nel quarto lo sputa fuori, nel quinto lo bacia ed accarezza tenendolo nuovamente stretto in mano, nel sesto vi passa sopra dappertutto la punta della lingua, nel settimo lei o stringe e lascia andare ritmicamente nella sua bocca, nell’ottavo lo inghiotte tutto.

Questa tipologia di rapporto è specifica degli appartenenti al terzo sesso, ma anche donne promiscue o facili, serve e massaggiatrici lo praticano. Anche giovani maschi in condizione di schiavitù possono praticarlo, ma vi sono anche uomini di mondo i quali, appena entrati in confidenza, si scambiano reciprocamente tale favore. Talvolta gli uomini compiono quest’atto perfino sulle donne. A volte lo fanno uno sull’altra allo stesso tempo, ciò è chiamato “alla maniera dei corvi”.

 

 

 Catullo, nel suo carmen XVI, scrive: 

 

 

 

 

 

 

(LA)

« Pedicabo ego vos et irrumabo,
Aureli pathice et cinaede Furi,
qui me ex uersiculis meis putastis,
quod sunt molliculi, parum pudicum.
nam castum esse decet pium poetam
ipsum, uersiculos nihil necesse est;
qui tum denique habent salem ac leporem,
si sunt molliculi ac parum pudici,
et quod pruriat incitare possunt,
non dico pueris, sed his pilosis
qui duros nequeunt mouere lumbos.
uos, quod milia multa basiorum
legistis, male me marem putatis?
pedicabo ego vos et irrumabo »

 

 

 

 

 

 

 (IT)

« A voi lo ficcherò nel culo e in bocca,
Aurelio pompinaro e Furio culattone,
a voi, che per certi miei versi, è vero,
un po’ sconci, mi credete un degenerato.
Un poeta all’altezza dev’essere casto
lui stesso, non certo i suoi versi,
che di fatto hanno arguzia e sapore
proprio in quanto un po’ spinti e senza pudore
e in grado d’eccitare quel certo prurito,
non dico nei ragazzi, bensì nei caproni
ormai incapaci nel darci dentro coi fianchi.
Voi, perché leggete di tutti quei baci a milioni,
voi non pensate che io sia un maschio vero?
A voi lo ficcherò nel culo e in bocca! »

 

Ecco l’elenco delle posizioni del Kamasutra illustrate e commentate: trova la posizione dell’amore che preferisci!

 

 I vostri commenti e le vostre condivisioni arricchiscono il sito, grazie a chi lo farà :)

I vostri commenti e le vostre condivisioni arricchiscono il sito, grazie a chi lo farà 🙂

Commenti:

commenti:

Vi consigliamo di dare uno sguardo anche qui:

Condividi

Comments are closed.