Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero urtare la sensibilità di chi legge. Le informazioni hanno solo un fine illustrativo. Passionefolle.it può contenere materiale discutibile!

La posizione del missionario è probabilmente la più comune tra le posizioni sessuali. Bronislaw Malinowski nel suo studio sulle culture indigene del Pacifico sud-occidentale fa derivare il nome dallo

stupore degli indigeni locali che, piuttosto fantasiosi in fatto di posizioni sessuali, si meravigliarono di Sesso-Copia-Milionari-nudicome, al contrario, i missionari giunti da loro avevano rapporti sessuali solo in questa posizione.

Nella posizione del missionario la donna giace supina, con gli arti inferiori rilassati e aperti per facilitare la penetrazione. L’uomosi distende sul corpo della donna tenendo gli arti inferiori uniti, usando le ginocchia e i gomiti come punti d’appoggio. L’uomo prepara la penetrazione avvicinando il bacino col pene in erezione al Monte di Venere, fino a posare l’asta del pene fra le grandi labbra. Per iniziare la penetrazione gli è sufficiente individuare con il glande l’orifizio vaginale e compiere piccoli movimenti verticali del bacino.

Gli uomini non circoncisi possono denudare manualmente il glande dal prepuzio prima di iniziare la penetrazione, anche se lo stesso effetto di solito si produce spontaneamente con l’inserimento del pene nella vagina.

 

Esistono numerose varianti della posizione del missionario, nelle quali la profondità della penetrazione varia sensibilmente e che corrispondono alle diverse posizioni che la donna può far assumere ai suoi arti inferiori. Ella li può tenere distesi, piegati, sollevati, incrociati, posati coi talloni sulla schiena o sulle spalleWiener-auster-sesso dell’uomo, o incrociati dietro il suo collo. In quest’ultima variante, detta Ostrica viennese, il contatto dello scroto con le grandi labbra durante la penetrazione permette, con appropriati e cauti movimenti del bacino da parte di entrambi, il delicato sfregamento dei testicoli sulle grandi labbra, fonte di ulteriore stimolazione.

Inconvenienti:

La donna può anche variare l’apertura degli arti inferiori. La maggior parte di queste varianti possono essere praticate nella penetrazione anale.

 

 

Commenti:

commenti:

Condividi

Comments are closed.