Oggi voglio condividere con tutti voi una mia esperienza.

Questo articolo non vuole essere un consiglio per gli acquisti, anzi è un articolo che spero che leggiate tutti con attenzione.

Durante le vacanze di Natale mi sono imbattuto in un tablet con a bordo il nuovissimo Windows 10. Personalmente non ero alla ricerca di un tablet, ma il prezzo di 50€ mi ha convinto ad effettuare l’acquisto.

Nello specifico si trattava del Mediacom Winpad W700. Una volta a casa, apro la confezione del “giocattolino” e mi accorgo che pur avendo un prezzo davvero irrisorio aveva una confezione davvero completa.

Infatti al suo interno c’era il tablet (ovviamente), il cavo usb-microusb per la ricarica, l’alimentatore da parete ed un adattatore USB-OTG per collegare chiavette ed altri accessori al tablet stesso.

Infatti, nonostante l’aspetto “giocattoloso” (passatemi il termine) questo dispositivo è un vero e proprio mini PC. Il nuovissimo Windows 10 infatti integra tutte le funzioni dei normali PC, compresa la possibilità di installare classici programmi .exe .

WINDOWS-10-wallpaper

I guai però iniziano quando il sistema inizia a trovare dei nuovi aggiornamenti, tra i quali il nuovissimo November Update che una volta scaricato non riusciva ad essere installato data la mancanza di spazio disponibile.

Infatti, i 16 Giga di memoria non sono sufficienti per portare a termine la procedura.

Allora, non trovando supporto online ho deciso di scrivere una guida per tutti quelli che volessero tirare fuori da questo dispositivo il massimo.

Bene, allora vi spiego cosa fare.

Prima di tutto abbiamo bisogno del file di immagine di windows 10 32 bit aggiornato al November Update 2015. Questo potete scaricarlo da QUI.

Basta selezionare Windows 10, scegliere la lingua, cliccare su 32 BIT e attendere la fine del download.

Una volta terminato il download avremo bisogno di una chiavetta USB da almeno 4 GB e del programma UNETBOOTIN scaricabile da QUI nelle versioni Windows, Mac e Linux.

Questo programmino ci permetterà di rendere la nostra chiavetta USB avviabile, e quindi ci permetterà di installare la nuova versione di windows sul nostro tablet.

Schermata 2016-03-06 alle 16.08.31Apriamo UNETBOOTIN scegliamo Disk Image, selezioniamo la chiavetta usb e il file iso di Windows appena scaricato. Avviamo quindi il processo e attendiamo che la nostra chiavetta sia pronta.

Una volta pronta la chiavetta avremo bisogno del tablet carico al 100%, e cosa importante dobbiamo estrarre la microSD al suo interno se ne abbiamo installata una.

Adesso, prendiamo il nostro adattatore OTG e mediante un HUB USB colleghiamo al tablet Mouse, Tastiera e Chiavetta appena creata. Avviamo il tablet premendo il tasto ESC dalla tastiera e scegliamo il boot da chiavetta.

Partirà una normale installazione di windows, andiamo avanti fino alla selezione del disco, dove dobbiamo eliminare tutte le partizioni tranne quella nominata Recovery. (nell’immagine vedete un esempio tratto da un PC Desktop, non dal tablet)

Esempio

Procediamo installando il sistema operativo a 32 bit, ovviamente avremo perso tutti i dati ma il sistema sarà molto più stabile e ci darà tante funzioni in più.

Ovviamente adesso windows non avrà nessun driver installato, e qui sono cominciati i miei problemi. Ho cercato in tutti i modi di ottenere i driver dal sito Mediacom ma purtroppo non sono riuscito a trovare nulla. Dopo numerose ricerche e decine di forum letti ho notato che l’hardware del mio Tablet è identico o quasi al Wintron della Trekstor.

Allora ho cominciato le ricerche sul loro sito trovando qui tutti i driver di cui avevo bisogno.

In particolare questo pack installa tutto il necessario, tranne i driver del touch screen che possiamo trovare QUI.

Windows_10_build_10240_(RTM)

Installati questi driver possiamo dire che abbiamo terminato, anche se io consiglio di ottimizzare ancora alcune cose.

Nello specifico io ho portato la memoria virtuale ad 1 GB in modo da non farla ingrandire e consumare risorse che possono servirci per salvare i nostri dati, ho disabilitato la maggior parte delle animazioni grafiche per alleggerire l’interfaccia e, cosa più importante, ho eseguito questo comando nel Prompt dei comandi aperto con i privilegi di amministratore:

compact /compactos:always

Questo comando renderà il nostro sistema operativo compresso e libererà ulteriore spazio sul nostro device.

Eccoci al termine della mia guida, spero di essere stato utile a qualcuno, che come me ha comprato un tablet che uscito dalla confezione risultava quasi inutilizzabile e completamente “castrato” mentre dopo la “cura” si ritrova un dispositivo completamente rinnovato in ogni suo aspetto.

In conclusione posso dire che sono soddisfatto dell’acquisto, anche se dopo averlo preso in mano per la prima volta credevo fossero soldi sprecati. Ora lo utilizzo quotidianamente e vi potrà sembrare strano, ma abbinato ad un mouse e una tastiera bluetooth l’ho utilizzato per creare questa guida.

😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜😜

 

Se avete domande a riguardo, scrivete nei commenti e saremo felici di rispondervi.

Passione Folle ©

Commenti:

commenti:

Condividi

Comments are closed.