Il Kriya Yoga è realmente un diamante, e soprattutto per un motivo:

Questo amore personale, unito alla preghiera, porta dapprima all’unione con Dio, poi all’Unione. Al culmine del nostro viaggio spirituale, noi non solo ameremo e percepiremo Dio, ma Lo sperimenteremo come il nostro stesso Sé infinito.

Il Kriya Yoga è realmente un diamante, e soprattutto per un motivo: perché è uno strumento che fa risplendere il vero diamante della nostra anima. La nostra anima è sempre stata quella gemma scintillante, anche se è rimasta a lungo coperta dal fango. Il nostro compito è di farla risplendere nuovamente in tutta la sua gloria e di aiutare gli altri a fare la stessa cosa. Yogananda insisteva nell’affermare che «Il peggior peccato è definirsi peccatori”.

Siamo fatti a immagine e somiglianza di Dio, e nulla può togliere valore alla nostra anima: nessun errore, nessun giudizio, nessun tratto spiacevole della nostra personalità. Yogananda diceva a tutti i suoi studenti: «Se solo sapeste quanto siete belli!». Ecco dunque un suggerimento: prenditi qualche attimo per meditare su questa affermazione. Medita sullo splendore, sull’unicità, sulla divina bellezza della tua anima. Senti la gioia che proviene da questa breve meditazione: una gioia che sgorga dalla tua anima, perché tu sai, intuitivamente, che questo messaggio è vero.

Scopo del Kriya Yoga.
Loka samasta sukhino bhavantu: possa tutto il mondo essere felice. Possiamo tutti noi diventare «milionari di sorrisi», come soleva dire Yogananda.

Kriya Yoga

Condividi

Related posts