Mi manchi

Mi manchi

MI manchi da star male. Mi manchi incessantemente, sei fra le lenzuola che profumano di te. Sei nel cuscino che stringo al mio petto, Sei fra le righe di questa scrittura, Sei nelle mie vene, nei mille pensieri che ho su di noi… Sei nel ritratto accanto al nostro letto. Ma non sei fra le mie braccia, Non posso guardare il tuo viso sereno, riposare beato Non posso sfiorare la tua pelle, Non posso abbracciare il tuo corpo caldo, Appoggiare la testa sul tuo petto e ascoltare il battito del…

Condividi

Scusate, ma non voglio fare l’imperatore

Scusate, ma non voglio fare l’imperatore

  Scusate, ma non voglio fare l’imperatore. Non è il mio mestiere. Non voglio governare o conquistare nessuno. Mi piacerebbe aiutare tutti, se fosse possibile: gli ebrei, i gentili, i negri, i bianchi. Noi tutti vogliamo aiutarci vicendevolmente. Gli esseri umani sono fatti così. Vogliamo vivere della reciproca felicità, non della reciproca infelicità. Non vogliamo odiarci e disprezzarci. Al mondo c’è posto per tutti. E la buona terra è ricca e in grado di provvedere a tutti. La vita può essere libera e bella, ma noi abbiamo smarrito la strada:…

Condividi

Gli occhi della mia donna non sono come il sole

Gli occhi della mia donna non sono come il sole

Gli occhi della mia donna non sono come il sole Gli occhi della mia donna non sono come il sole; il corallo è assai più rosso del rosso delle sue labbra; se la neve è bianca, allora i suoi seni sono bigi; se i capelli sono crini, neri crini crescono sul suo capo. Ho visto rose damascate, rosse e bianche, ma tali rose non le vedo sulle guance; e in certi profumi c’è maggior delizia che non nel fiato che la mia donna esala. Amo sentirla parlare, eppure so che…

Condividi

La passione e la ragione

La passione e la ragione

La passione spinge il nostro cuore a diventare un campo di battaglia, mentre la ragione vuole trasformare la discordia, la rivalità, l’incomprensione in sentimenti che conducono all’armonia e alla felicità. Per questo la ragione e la passione sono il timone e le vele della nostra anima. Se le vele o il timone si dovessero spezzare finiremmo per essere sballottati e portati alla deriva, oppure per restare fermi in mezzo al mare. La ragione cerca di fare della passione un canto, e la dirige e la fa rinascere rinnovata come la…

Condividi

Sonetto 92 poesia di William Shakespeare

Sonetto 92 poesia di William Shakespeare

Sonetto 92 William Shakespeare Fai pure del tuo peggio per sottrarti a me, ma per tutta la vita mi apparterrai: vita che non durerà più a lungo del tuo amore, perché essa completamente da quell’amore dipende. Non devo perciò temere il massimo dei mali, dal momento che il minimo di essi mi può causare la fine; esiste per me un più felice stato di questo continuo dipendere dai tuoi umori! Tu non puoi torturarmi con la tua incostanza, ne va della mia vita col tuo disdegno. Oh, quale titolo alla…

Condividi

Quando seguo l’ora che batte il passar.. poesia di William Shakespeare

Quando seguo l’ora che batte il passar.. poesia di William Shakespeare

Quando seguo l’ora che batte il passar del tempo e vedo il luminoso giorno spento nella tetra notte, quando scorgo la viola ormai priva di vita e riccioli neri striati di bianco, quando vedo privi di foglie gli alberi maestosi che un dì protessero il gregge dal caldo e l’erbe d’estate imprigionate in covoni portate su carri irte di bianchi ed ispidi rovi, allor, pensando alla tua bellezza, dubbio m’assale che anche tu te ne andrai tra i resti del tempo, perché grazie e bellezze si staccan dalla vita e…

Condividi

Per la verità, io non ti amo coi miei occhi, poesia di William Shakespeare

Per la verità, io non ti amo coi miei occhi, poesia di William Shakespeare

Per la verità, io non ti amo coi miei occhi William Shakespeare Per la verità, io non ti amo coi miei occhi, perché essi vedono in te un mucchio di difetti; ma è il mio cuore che ama quel che loro disprezzano e, apparenze a parte, ne gode alla follia. Né i miei orecchi delizia il timbro della tua voce, né la mia sensibilità è incline a vili toccamenti, né il mio gusto e l’olfatto bramano l’invito al banchetto dei sensi con te soltanto. Ma né i miei cinque spiriti,…

Condividi

Il mio occhio s’è fatto pittore, poesia di William Shakespeare

Il mio occhio s’è fatto pittore, poesia di  William Shakespeare

Il mio occhio s’è fatto pittore ed ha tracciato L’immagine tua bella sul quadro del mio cuore; il mio corpo è cornice in cui è racchiusa, Prospettica, eccellente arte pittorica, Ché attraverso il pittore devi vederne l’arte Per trovar dove sia la tua autentica immagine dipinta, Custodita nella bottega del mio seno, Che ha gli occhi tuoi per vetri alle finestre. Vedi ora come gli occhi si aiutino a vicenda: I miei hanno tracciato la tua figura e i tuoi Son finestre al mio seno, per cui il Sole Gode…

Condividi

Fiore Di Giungla di Wilma Chiletti

Fiore Di Giungla di Wilma Chiletti

Poesia d’autore: Fiore Di Giungla di Wilma Chiletti FIORE DI GIUNGLA Il tuo essere è un fiore di giungla,  c’è ma non si vede perché è coperto, soffocato, avvinghiato da troppe piante grandi, imponenti, arroganti, che soffocano te, piccolo fiore di giungla. Ma verrà un giorno che un raggio di sole troverà proprio te, piccolo fiore, e allora crescerai, sboccerai, e più bello che mai sarai. Tutti potranno vedere i tuoi colori bellissimi e odorare il profumo che spanderai in questa giungla di umanità.

Condividi

Solitudine poesia di Wilma Chiletti

Solitudine poesia di Wilma Chiletti

SOLITUDINEBellissima solitudine,quando sei cercata, quando discreta mi vieni vicinae come un’ amica sincerami dai tutto di te.Mi dai la pace del tuo silenzio,mi dai la gioia di infiniti pensieri.Bellissima solitudine,mi tuffo in te come se tu fossi un lago di montagna,nelle tue acque calme e rilassantimi lascio cullare e rigenerare.Bellissima solitudine,lo sai perchè ti cerco?Perchè non sono sola.Wilma

Condividi

Vorrei poesia di Wilma Chiletti

Vorrei poesia di Wilma Chiletti

  VORREI Vorrei esserti vicina ogni istante della tua vita. Vorrei essere un balsamo, così mi spalmeresti sulle tue tante ferite. Vorrei essere un fazzoletto, per asciugare le tue lacrime. Vorrei essere una parola, per colmare i tuoi silenzi. Vorrei essere un sorriso, per posarmi sul tuo bel viso. Vorrei esserti vicina ogni istante della mia vita. Wilma

Condividi

Leo Buscaglia: Perdonare

Leo Buscaglia: Perdonare

Perdonare Non potrete mai scegliere la vita se prima non imparate a perdonare! Perdonate quelli che vi hanno fatto del male. Imparate a perdonarli. Perché, se non lo fate, allora vi porterete tutte queste cose sulla schiena come albatros morti, che vi appesantiranno. Se imparate a perdonare, potrete staccarvi da dosso questi pesi, e tutte le energie potrete usarle per crescere e diventare splenditi. Quindi non portatevi in giro il vostro passato come un albatros morto. Lasciatelo andare! Imparate da esso e lasciatelo andare. Leo Buscaglia

Condividi