Certe persone sono come le zanzare, sembrano fatte apposta per infastidirci.

Certe persone sono come le zanzare, sembrano fatte apposta per infastidirci.
Giovanni Soriano

Guardate che lo so che dietro alla vostra aggressività e competitività fuori misura per affermarvi, per dimostrare quanto siate superiori, c’è il risultato di un rapporto pesante con i vostri genitori. Si sente che quando vedete qualcuno felice, che ha ottenuto qualcosa di bello o entra a far parte della vostra famiglia, vi sentite messi da parte. Sentite rabbia, gelosia, disprezzo. Non è cattiveria la vostra, ma un’insana corazza che vi ha protetti dalla vostra infanzia.

Si vede che avete dovuto sudare per dimostrare di essere qualcuno, si vede che non sapete voler bene, che non conoscete la parola “mi dispiace, ho sbagliato”, perchè per voi non sono atti di sincerità.
Correttezza è dimostrare che si è in torto e si ha la voglia di rimediare, ma per voi chiedere scusa è come ammettere di essere sbagliati, di essere giudicati come hanno fatto gli altri. Così facendo però non fate che peggiorare la situazione, perchè quando dite alcune cose e poi fate finta di non averle mai dette, quando fate delle cose negando di averle fatte, perdete credibilità. Dal vostro piedistallo forse credete che gli altri siano sordi, ciechi e muti, ma non è così.
I figli crescono, le persone cambiano, capiscono, e voi diventate sempre più aggressivi. Diventate sempre più competitivi.
Avete sviluppato una grande carica di onnipotenza sulla vostra famiglia, la distruggete, la mandate in frantumi ogni volta che si ristabilisce. Fate del vostro peggio per dividerla e il fatto che nessuno prenda provvedimenti, che abbiano paura delle conseguenze, è perchè sanno cosa siete capaci di fare.
Vivono continuamente nella paura di essere aggrediti da voi. Supportano la vostra autodistruzione e questa è una cosa terribile.
Gli uni vittima degli altri, dove si subisce a vicenda, coltivando rapporti insani dove la figlia e la madre sono sempre in competizione perchè la prima si è sentita sempre dire di non essere abbastanza, niente di ciò che faceva era sufficiente o giusto. Siete diventati insicuri,
narcisisti e patologicamente aggressivi.
Non conoscete confini né rispetto, credete che tutto vi sia dovuto, che avete diritto a fare e dire tutto quello che volete e, quando entra qualcuno nella vostra vita, la dovete annientare.
Il bello è che anche se lo sanno tutti non vi diranno mai niente, almeno non di persona. Poi da dietro lo ammetteranno, sanno che siete dei poveri infelici.
Io penso che dovreste farvi un bell’esame di coscienza e smetterla con questa guerra che porta solo distruzione, perchè un giorno non molto lontano rimarrete soli.
Ve ne accorgerete solo quando non avrete chi vi dice “bravi” anche quando sbagliate e vi troverete ad aver distrutto anche la vita dei vostri figli.
#Lidilianny

Condividi

Related posts