Citazioni sul neonato.

Bebé. Viene così chiamata quella creatura informe, senza età, sesso e stato sociale, la cui particolare prerogativa è costituita dalla violenza dei sentimenti di amore e di odio che scatena negli altri, senza coinvolgimento alcuno da parte sua.
(Ambrose Bierce)

 

Bello in fascia, brutto in piazza.
(proverbio toscano)

 

Brutto in fascia, bello in piazza.
(proverbio toscano)

 

Credo che gli occhi dei neonati, questi occhi che non vedono ancora e nei quali si vede appena, questi occhi senza bianco, profondi e incerti, siano fatti con una particella dell’abisso da cui sono saliti.
(Jules Renard)

 

Ho imparato che quando un neonato stringe per la prima volta il dito del padre nel suo piccolo pugno, lo tiene stretto per sempre.
(Johnny Welch)

 

Il neonato saluta se stesso dando la mano al proprio piede.
(Ramón Gómez de la Serna)

 

La nascita di un bambino dovrebbe essere sempre un evento che reca gioia; l’abbraccio di un neonato suscita normalmente sentimenti di attenzione e di premura, di commozione e di tenerezza.

(Papa Benedetto XVI)

 

Quest’ometto cieco, dell’età di qualche giorno, che volge la testa da tutte le parti cercando non si sa cosa, questo cranio nudo, questa calvizie originaria, questa scimmia infima che ha soggiornato per mesi in una latrina e che tra poco, dimenticando le sue origini, sputerà sulle galassie…
(Emil Cioran)

 

Asha Phillips:
I neonati sono finemente sintonizzati sul comportamento e sugli umori di chi sta loro vicino.

Ricevere risposta alla sua comunicazione, sentire che riflettiamo sugli interventi che in passato hanno funzionato dà al neonato la sensazione di essere aiutato e gli impedisce di provare un senso di disintegrazione.

Si deve sentire un individuo distinto dai genitori, deve credere in se stesso ed essere convinto che il mondo abbia molto da offrire.

Commenti:

Condividi

Related posts