Come clonare un disco con Clonezilla

Ultimamente abbiamo assistito ad una “rivoluzione” nel mondo informatico.
Stiamo parlando dell’avvento degli SSD (Solid State Disk) che pian piano stanno conquistando tutti i possessori di Computer, che siano Windows, Linux o Mac.
Per chi non li conoscesse, gli SSD sono delle memorie non volatili che vanno a sostituire i tradizionali Hard Disk.
Anche se il prezzo per Giga sembra essere ancora sconveniente, in realtà con il passare del tempo questi dischi sono diventati sempre più accessibili. Non è raro infatti trovare SSD da 250 GB a meno di 70€.
Quindi, un utente medio si ritrova a comprare un SSD, 10 volte più veloce di un tradizionale disco rigido, ma vuoto.
Allora, come possiamo clonare il nostro vecchio disco (compreso di sistema) nel nostro nuovo SSD?

E’ quì che entra in gioco il software Clonezilla.
Adesso voglio spiegarvi i passi da seguire per clonare il vostro disco.

Innanzitutto abbiamo bisogno di 2 software e di una chiavetta USB vuota (anche da 1 GB va bene) e di un case esterno per Hard disk da 2.5″.

  • Inserire il vostro nuovo SSD nel case USB per poterlo collegare al vostro PC.
  • Scaricate Clonezilla da qui.
  • Scaricate UnetBootin da qui.
  • Installate UnetBootin sul vostro PC.
  • Inserite la chiavetta USB nel pc e aprite UnetBootin.
  • In UnetBootin cliccate su Diskimage e caricate la .iso di Clonezilla scaricata in precedenza                                                         
  • Selezionare la lettera della chiavetta USB e dare OK
  • Una volta terminata la procedura di creazione ci verrà chiesto di riavviare.
  • Riavviamo il PC specificando il Boot da USB.
  • Si avvierà la chiavetta appena creata con Clonezilla, avviamo Clonezilla live (default settings)                                         
  • Avviamo Clonezilla                                                                                                                                                                  
  • Scegliamo di copiare esattamente il disco come è quindi device-device                                                                               
  • Scegliamo la modalità Beginner                                                                                                                                                
  • Adesso è fondamentale scegliere disk_to_local_disk per copiare anche l’mbr (master boot record) in modo da avere un SSD esattamente identico all’hard disk che andrà a sostituire.                                                                                              
  • Scegliete il disco di origine…                                                                                                                                                     
  • … e quello di destinazione                                                                                                                                                         
  • Arrivati a questo punto non potrete sbagliare nulla, altrimenti perderete tutti i vostri dati, quindi fate la massima attenzione e non scollegate nulla dal vostro PC. Vi verranno chieste un paio di conferme, digitate “Y” seguita da Invio.     
  • Importante premere “Y” alla domanda di clonazione dell’MBR.                                                                                               
  • E’ ufficialmente partito il processo di clonazione del vostro disco, ora attendiamo il completamento molto pazientemente. E’ possibile che ci voglia davvero molto tempo. Ma ne varrà la pena.                                                          
  • Una volta terminata la clonazione, digitate “0” e spegnete il PC                                                                                             
  • A PC spento sostituite l’Hard Disk con il nuovo SSD, avviate il PC e noterete una velocità di caricamento fino a 10 volte superiore, e se tutto è andato a buon fine avrete ancora tutti i vostri dati e programmi.

Spero che questa guida vi sarà utile nel caso abbiate la voglia di effettuare questa modifica ai vostri PC in autonomia, nel caso in cui aveste ancora dubbi non esitate a chiedermi.

Buon SSD a tutti 😉

© www.PassioneFolle.it

Condividi

Related posts