Einstein Albert  Pensieri, idee, opinioni

Se uno degli intenti della religione è affrancare il più possibile l’uomo dalla schiavitù delle bramosie, dei desideri egocentrici e delle paure, il ragionamento scientifico può aiutare la religione anche in un altro senso. Benché sia vero che uno degli obiettivi della scienza è scoprire regole che permettano di associare tra loro i fatti e prevederli, questo non è il suo solo scopo. Essa cerca altresì di ridurre i nessi scoperti al minor numero possibile di elementi concettuali indipendenti l’uno dall’altro. È in tale sforzo di unificazione razionale del multiforme che essa incontra i maggiori successi, anche se è precisamente questo tentativo a farle correre il rischio più serio di cadere preda di illusioni. Ma chi abbia conosciuto l’emozionante esperienza dei progressi andati a buon fine in questo ambito, è mosso da profonda reverenza per la razionalità evidenziata nell’esistenza. Attraverso la conoscenza egli consegue un’emancipazione di vasta portata dai ceppi delle speranze e dei desideri personali, e con ciò perviene a quell’atteggiamento di umiltà mentale verso la grandezza della ragione incarnata nell’esistenza e che, nei suoi più abissali recessi, è inaccessibile all’uomo. Considero tale atteggiamento, tuttavia, religioso nel più alto senso del termine. E così ho l’impressione che la scienza non solo purifichi l’impulso religioso dalle scorie del suo antropomorfismo, ma contribuisca altresì a una spiritualizzazione religiosa della nostra comprensione della vita.

Einstein, Albert  Pensieri, idee, opinioni

Condividi

Related posts