ENERGIE SENZA TEMPO

La tribù ha un capo, vero “capobranco” che si impone per forza fisica, coraggio, resistenza e aggressività. È temuto dai maschi e desiderato dalle femmine, ma la sua scelta cade su una giovane, robusta, orgogliosa e sicura di sé, dominante fra le donne e rispettata da tutti. Isha è il suo nome. Ish le va vicino e si esibisce in una sfrenata danza ricca di contorsioni e saltelli. Isha si lascia coinvolgere e risponde al “corteggiamento” con rapide giravolte e suoni gutturali. Quello è il rito di appartenenza al suo uomo, non osa rifiutare. Non c’è corteggiamento o avances delicati. Ish la ghermisce, la butta a terra, e nella sua totale nudità la possiede e la fa sua, sotto lo sguardo di tutti gli astanti. Nessuno si presenta come avversario, nessuno osa sfidare il capo accettato e temuto da tutti. Nessuno osa sfidare il “capo”.
MARIA PIA E PIPPO, ENERGIE SENZA TEMPO

 

Vi consigliamo di dare uno sguardo anche qui:

Condividi

Related posts