Giù le mani dalla mia felicità.

una persona maligna
Ciao, oggi voglio affrontare un argomento con voi, un argomento molto importante per me.
Voglio parlare di una malattia che colpisce grandi e piccoli, purtroppo non è un male che si può curare con medicinali o terapie, la malattia (o piaga) in questione ad oggi colpisce molto pesantemente sia attraverso i media, sia per l’ignoranza della società in cui viviamo, sia per la tragica mancanza di valori presente in tanti.
Ecco, senza giri di parole, parlo delle persone tossiche. Quelle che invece del buongiorno cercano il modo di rovinare la giornata a qualcuno, come una spina sotto al piede o un sassolino che entra nei sandali, questi esseri vivono due vite parallele: quella che mostrano e quella che vivono davvero.
Oggi sentiamo spesso di persone che arrivano a togliersi la vita a causa di bullying.
Ci sono persone che si manifestano in modo prepotente, perseguitando la vittima anche in branco offendendo, minacciando, sminuendo, facendo così cadere la vittima nella loro trappola, fino (nei casi più gravi) a farla ammalare di depressione, di insicurezza o addirittura nel caso di persone particolarmente deboli e insicure per natura si può arrivare al punto in cui credano che sia preferibile la morte al continuare a vivere in questo modo.

Ecco perchè vi parlo di malattia, di piaga, di peste. Perchè questi manipolatori, vampiri succhia vita e felicità altrui, si alimentano del male che fanno. Più capiscono che soffri e più si sentono onnipotenti.

 

 

 

persone cattive
L’unico scopo della vita di una persona maligna è quello di creare malessere nella vita di chi incontra. Si sente potente nel sapere che la vittima prescelta si arrabbia, la sua forza è la sofferenza e distruzione altrui. Per questo motivo agisce senza pietà, ha sempre una parola negativa per tutti, non crede nell’amore, non dimostra affettività, critica costantemente e vuole essere sempre al centro dell’attenzione. Tutto questo facendo la vittima, manipolando famigliari, colleghi e amicizie. Si sente in competizione, crede che tutti abbiano qualcosa contro di lei, perché una persona estremamente insicura, incapace di riflettere e di accettare di essere essa stessa il male che vede negli altri. Non ha più connessione con quei valori che ci rendono umani. Odia talmente tanto che non sopporta la sua persona, sa di valere poco, ma vuole farsi passare per intelligente e grande. Tutti alla fine si scontrano con il mostro che portano dentro, un mostro affamato, insaziabile, che affonda i denti nella felicita di chi incontra. Una persona così non cambia, non chiede scusa, è incurante del male che fa e se ne frega altamente, sguazza nella sua cattiveria e se non stai attenta la tua vita potrebbe diventare un film del terrore. Sii forte e non lasciarti trarre in trappola, appena ti trovi di fronte ad una persona di questo genere devi essere forte e chiudere ogni rapporto.
Ricorda: non c’è bisogno di uno psicologo e di una laurea per comprendere che ci troviamo d’avanti una iena travestita da agnello.
Se ti trovi in una situazione del genere non sentirti sbagliata, non avere paura, ricorda che quelli sbagliati sono quelli che si comportano in questa maniera. Una persona buona, felice e con dei valori non ricorre a questi comportamenti per sentirsi qualcuno. Tu sei già, se non ce la fai da solo cerca aiuto e non farti rovinare la vita da queste persone, siano questi amici, parenti o chiunque altro.
Condividi

Related posts