I miti familiari

I miti familiari

I miti familiari sono un insieme di credenze condivise da tutti i membri della famiglia, in parte reali, in parte frutto della fantasia. Essi sono tramandati da generazione in generazione, spesso espressi attraverso detti o proverbi riproposti alle nuove generazioni in dialetto.

Il mito rappresenta una sorta di chiave di lettura e di interpretazione della realtà per tutta la famiglia: offre delle immagini ideali di quel che va realizzato, dice ciò che si deve o non si deve essere o fare.

Tali credenze assumono il carattere di mito proprio perchè non sono messe in discussione o sottoposte a verifica. La capacità coesiva del mito è facilmente individuabile anche dal fatto che la famiglia tende a valorizzarlo e a difenderlo.

Alcuni esempi di miti sono quelli: dell’armonia familiare (“nella nostra famiglia non ci sono problemi”), della condivisione familiare (“nella nostra famiglia ci diciamo tutto”), del capro espiatorio familiare (“Lui è la causa dei nostri problemi”), dell’onestà (“nella nostra famiglia non è consentita la disonestà”).

Famiglie

Valori e pensieri – ma anche affetti dolorosi e segreti – si trasmettono da una generazione all’altra, mantenendo una continuità con il passato che nel tempo si trasforma, iscrivendosi nell’inconscio come una struttura interna.

 

L’ipotesi di molti ricercatori e clinici è che vi sia una trasmissione transgenerazionale di vissuti psichici inconsci che producono effetti imprevedibili e in apparenza inspiegabili.

 

Trasmettere significa far passare un oggetto, un pensiero, una storia, un affetto da una persona all’altra, da una generazione all’altra, mantenendo una continuità con il passato che nel tempo si trasforma.

 

Talvolta succede che i contenuti trasmessi, di natura traumatica, appartengano alla sfera del “non pensabile”, ciò che si trasmette non è stato cioè elaborato in quanto oggetto di negazione e di rigetto da parte di chi l’ ha subìto. Tali vissuti vengono percepiti come devitalizzanti, come presenza di “qualcosa di strano”, un elemento che aliena e disturba.

Commenti:

Related posts