Impegnati con tutto il tuo cuore, agisci con tutta l’intensità di cui sei capace.

Impegnati con tutto il tuo cuore, agisci con tutta l’intensità di cui sei capace. Una cosa fatta con indifferenza non porta mai gioia nella vita; genera solo ansia, infelicità, malessere, tensione, perché ogni volta che fai qualcosa di malavoglia, sei diviso in due, e questa è una delle più grandi disgrazie capitate agli esseri umani: sono tutti divisi, dissociati. Non sorprende che al mondo ci sia tanta infelicità: è la conseguenza naturale dell’apatia, delle cose fatte solo con una parte del nostro essere, mentre l’altra resiste, si oppone, lotta. E qualunque cosa tu faccia usando solo una parte del tuo essere creerà infelicità e pentimento: penserai che forse l’altra parte che non stava partecipando aveva ragione, perché seguendo questa parte non hai ottenuto altro che infelicità. Ma io ti dico: se avessi seguito l’altra parte, il risultato sarebbe stato lo stesso. Il punto non è quale parte seguire, il punto è se ci sei totalmente oppure no. Essere totale nelle tue azioni genera gioia. Persino un’azione comune, banale, fatta con intensità totale, dona luminosità al tuo essere, porta appagamento, soddisfazione, contentezza profonda. Al contrario, tutto ciò che fai con apatia, anche se è una cosa bellissima, provocherà infelicità. L’infelicità non sorge dalle tue azioni, e nemmeno la gioia. La gioia affiora quando sei totale. Non importa cosa stai facendo, l’infelicità è il risultato del tuo essere parziale. E vivere in modo apatico vuol dire crearsi un inferno a ogni istante, un inferno che diventa sempre più grande. La gente chiede se da qualche parte esistono l’inferno e il paradiso. Infatti, tutte le religioni hanno parlato dell’inferno e del paradiso come se facessero parte della geografia dell’universo; no, non sono fenomeni geografici, esistono nella tua psicologia. Quando la tua mente, il tuo cuore, il tuo essere sono tirati contemporaneamente in due direzioni, stai creando l’inferno. E quando sei totale, integro, un’unità organica… in quella stessa unità organica, i fiori del paradiso cominciano a sbocciare dentro di te. L’interesse della gente si è fermato alle azioni: quali azioni sono giuste e quali sbagliate? Cos’è bene e cos’è male? A mio avviso, non si tratta mai di un’azione particolare, la cosa riguarda sempre la tua psicologia. Quando sei totale, è un bene; quando sei diviso, è un male. Diviso, soffri; integro, danzi, canti, celebri.

Osho.  Liberi di essere: Il libro della comprensione

Commenti:

Condividi

Related posts