Nei momenti peggiori ho imparato a mie spese la lezione di vita più crudele ma sincera che esista.

Nei momenti peggiori ho imparato a mie spese la lezione di vita più crudele ma sincera che esista.
I falsi amici spariscono.
I falsi amori spariscono.
I colleghi di lavoro spariscono.
Dopo che le loro curiosità sono state esaudite, dopo che si rendono conto che non possono sfruttarti o usarti, nel momento in cui non sei il loro punto di forza e appoggio smetti di essere importante, speciale.
Magicamente ti ritrovi senza nessuno, nessuno che ti cerca, nessuno che ti viene a trovare. A nessuno importa più di te.

Poi ci sono i peggiori, quelli che si rallegrano dei tuoi problemi, quelli che si fingono amici e poi vogliono solo vederti precipitare, vogliono esserci nel momento in cui sarai annientata come persona.
Credo che il senso dei momenti peggiori, il loro lato positivo, sia proprio quello della verità. Ti mostra chi finge e chi è sincero, non c’è una selezione naturale della vita come quando ti ritrovi a terra.
In quel caso devi solo stringere i denti, i pugni, asciugarti le lacrime, il sudore e andare avanti a testa alta, perché anche se all’inizio starai male, forse soffrirai più del necessario e darai importanza a chi non lo merita. Resterai sveglia per molte notti e alcune mattine non vorresti nemmeno alzarti dal letto.
Pero ripartirai di nuovo, consapevole che ce l’hai fatta anche stravolta, anche da sola, anche delusa, anche ferita, sei ancora qui e questo è sufficiente per ripartire da te.
Ora sai chi veramente vale la pena avere accanto e chi invece no, ora ricostruisciti, risanati e ricorda che non è la quantità di persone a circondarti a fare la differenza ma la qualità, la sincerità, la correttezza, la fiducia e il rispetto.
#Lidilianny

Condividi

Related posts