Citazioni di Nelson Mandela

Una vita intera combattendo contro il predominio dei bianchi, ma anche quello dei neri, per una società libera e democratica, in cui tutti possano vivere insieme in armonia e con pari opportunità. Un sogno quasi impossibile, realizzato.

 

Mandela è, sotto ogni profilo, un eroe. Pochi come lui dimostrano di che cosa possa essere capace, nonostante tutto, un uomo, un rappresentante di questa strana specie venuta a sconvolgere, distruggere, salvare, snaturare la vita ovvero se stesso. È difficile immaginare come sia possibile resistere, come lui, tanti lunghissimi anni in una prigione, tanti anni in cui nessuna liberazione o cambiamento appariva pensabile e quella prigione sembrava destinata a sopravvivergli. È difficile pensare come sia stato possibile resistere allo sconforto, allo sfinimento, allo scoraggiamento, all’odio che la violenza e l’ingiustizia seminano quasi sempre in corpo. Resistere senza permettere che l’inaudita pena subita cambiasse la sua visione del mondo, il suo carattere, il suo umore, il suo senso della vita.

 

Nelson Rolihlahla Mandela è nato il 18 luglio 1918 a Mvezo, in Sudafrica. Dopo aver completato gli studi in legge a Johannesburg, avvia uno studio legale per difendere i cittadini neri vittime dell’apartheid. Il 12 giugno 1964 viene condannato all’ergastolo e rinchiuso nel carcere di Robben Island. A metà degli anni Ottanta la crescente pressione internazionale porta a colloqui segreti con il governo nazionalista e l’ 11 febbraio 1990 Mandela viene liberato. Nel 1993 riceve il premio Nobel per la Pace. Nel 1994 diventa presidente della Repubblica Sudafricana. Ancora oggi la sua campagna in favore della democrazia, dell’istruzione e dell’uguaglianza continua attraverso la Nelson Mandela Foundation. È scomparso il 5 dicembre 2013.

Non parlate alle loro menti. Parlate ai loro cuori.
Ama il tuo nemico: Nelson Mandela 

 

 

 

 

 

I politici sono seduttori professionisti. Il loro mestiere è corteggiare le persone. Se sono bravi e intelligenti, se sanno captare l’umore del popolo, allora prosperano. Lincoln possedeva questo talento, così come Roosevelt, Churchill, De Gaulle, Kennedy, King, Reagan, Clinton, Blair e Arafat. E anche Hitler ce l’aveva. Tutti sono riusciti a convincere il popolo a seguirli.
Nelson Mandela 

 

Io credo che i bambini nel mondo debbano essere liberi di crescere e diventare adulti, in salute, pace e dignità.
Nelson Mandela

 

È la nostra luce, non la nostra ombra, quella che ci spaventa di più.
Nelson Mandela

 

Quando la proverbiale mancanza di elasticità del burocrate si combina con la meschinità del razzismo il risultato può fare vacillare la mente.
Nelson Mandela

 

Tutti possono migliorare a dispetto delle circostanze e raggiungere il successo se si dedicano con passione a ciò che fanno.
Nelson Mandela

 

Sono qua oggi davanti a voi, non come un profeta, ma come un umile servitore del popolo. Metto i restanti anni della mia vita nelle vostre mani. In nome dell’eroica lotta del nostro popolo per instaurare la giustizia e la libertà, per tutti, nel nostro paese.
Nelson Mandela

 

Sappiamo cosa deve essere fatto: tutto ciò che manca è la volontà di farlo.
Nelson Mandela

 

Non si può trovare passione nel vivere in modo mediocre. Non accontentatevi di una vita che è meno di quello che siete capaci di vivere.
Nelson Mandela

 

Il compito più difficile nella vita è quello di cambiare se stessi.
Nelson Mandela

 

Ho lottato contro il dominio bianco e contro il dominio nero.
Ho coltivato l’ideale di una società libera e democratica nella quale tutti possano vivere uniti in armonia, con uguali possibilità.
Questo è un ideale per il quale spero di vivere e che spero di ottenere. Ma, se necessario, è un ideale per il quale sono pronto a morire.
Nelson Mandela

 

L’educazione è l’arma più potente che si può usare per cambiare il mondo.
Nelson Mandela

 

Le difficoltà piegano alcuni uomini ma ne rafforzano altri. Non esiste ascia sufficientemente affilata da poter tagliare l’anima di un peccatore che continua a provare, armato solo di speranza, con la convinzione che alla fine riuscirà a rialzarsi.
Nelson Mandela

 

Sembra sempre impossibile fino a quando qualcuno lo fa.
Nelson Mandela

 

Mi piacciano gli amici dalle menti indipendenti che ti consentono di vedere i problemi da angolazioni diverse.
Nelson Mandela

 

Provare risentimento è come bere veleno sperando che ciò uccida il nemico. Non ci può essere più acuta rivelazione dell’anima di una società di quella del modo in cui essa tratta i suoi figli.
Nelson Mandela

 

Una buona testa ed un buon cuore sono sempre una formidabile combinazione.
Nelson Mandela

 

La nostra sfida più importante è quella di contribuire a creare un ordine sociale in cui la libertà del singolo significherà veramente la libertà di ogni individuo.
Nelson Mandela

 

Non mi giudicate per i miei successi ma per tutte quelle volte che sono caduto e sono riuscito a rialzarmi.
Nelson Mandela

 

Niente come tornare in un luogo rimasto immutato ci fa scoprire quanto siamo cambiati.
Nelson Mandela

 

Lasciate che la libertà regni. Il sole non tramonterà mai su una così gloriosa conquista umana. Esseri liberi non significa semplicemente rompere le catene ma vivere in modo tale da rispettare e accentuare la libertà altrui.
Nelson Mandela

 

Ho imparato che il coraggio non è l’assenza di paura, ma il trionfo su di essa. L’uomo coraggioso non è colui che non si sente impaurito, ma colui che vince la paura.
Nelson Mandela

 

Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso.
Nelson Mandela

 

Il perdono libera l’anima, rimuove la paura. È per questo che il perdono è un’arma potente.
Nelson Mandela

 

 

«CHE IL SOLE NON TRAMONTI MAI SU QUESTA VITTORIA DELL’UOMO» 
Discorso in occasione dell’elezione a presidente della Repubblica Sudafricana Pretoria, 10 maggio 1994 di Nelson Mandela

Vostre Maestà, 
Vostre Altezze,
Egregi ospiti,
Compagni e amici 
Oggi tutti noi, con la nostra presenza qui e con le celebrazioni in altre parti del Paese e del mondo, onoriamo con gloria e speranza la nostra neonata libertà.
Dall’esperienza di un terribile disastro umano che è andato avanti troppo a lungo, deve nascere una società che sarà motivo di fierezza per tutta la nazione. 
Le nostre incombenze quotidiane di cittadini sudafricani devono produrre una realtà che sappia rafforzare la fiducia dell’umanità intera nella giustizia, la sua fede nella nobiltà dell’animo umano e la sua speranza di una vita migliore.
Lo dobbiamo a noi stessi e a tutti i popoli del mondo, che oggi vediamo rappresentati qui. Ai miei compatrioti dico senza esitazioni che ognuno di noi è intimamente legato al suolo di questa bellissima terra, come lo sono i famosi alberi di jacaranda di Pretoria o gli alberi di mimosa del bush. Ogni volta che uno di noi tocca questo suolo, ci sentiamo rinnovati nella nostra essenza. Lo stato d’animo della nazione muta al mutare delle stagioni. Ci coglie un senso di gioia e di esaltazione quando l’erba diventa verde e i fiori sbocciano. L’unità spirituale e fisica con la nostra patria, che noi tutti condividiamo, spiega la profondità del dolore che ha ferito i nostri cuori nel vederla denigrata, messa fuori legge e isolata a causa della perniciosa ideologia e prassi del razzismo e dell’oppressione razziale. Noi, il popolo sudafricano, siamo grati di essere stati accolti di nuovo in seno all’umanità; siamo grati che noi, fino a così poco tempo fa dei fuoricasta, oggi abbiamo il raro privilegio di ospitare sul suolo della nostra nazione i rappresentanti di tutti i popoli della Terra. Ringraziamo tutti i nostri distinti ospiti internazionali per essere venuti a condividere con il popolo di questo Paese quella che è, dopotutto, una vittoria comune in nome della giustizia, della pace, della dignità umana.
Crediamo e speriamo che rimarrete al nostro fianco per affrontare la sfida della costruzione della pace, della prosperità, dell’uguaglianza sessuale e razziale, della democrazia. Siamo profondamente grati del lavoro svolto dal popolo, dell’azione politica di una massa composta da democratici, religiosi, donne, giovani, uomini d’affari, leader tradizionali e non, che ha portato a questa felice conclusione. Tra loro, voglio menzionare il mio secondo vicepresidente, l’onorevole F.W. de Klerk. Vogliamo anche rendere omaggio alle nostre forze di sicurezza, di ogni ordine e grado, per il ruolo che hanno avuto nel garantire lo svolgimento sicuro delle nostre prime elezioni democratiche e nella transizione alla democrazia, proteggendoci dalle forze assetate di sangue che ancora rifiutano di vedere la luce. 
È giunto il momento di guarire le ferite.
È giunto il momento di richiudere gli abissi che ci dividono.
È giunto il momento di costruire. 
Infine, abbiamo ottenuto l’emancipazione politica.
Ci impegniamo a liberare tutto il popolo dalle catene della povertà, della privazione, della sofferenza e delle discriminazioni. 
Siamo riusciti a compiere i nostri ultimi passi verso la libertà relativamente in pace. Ci impegniamo ora a costruire una pace completa, giusta e duratura. Abbiamo trionfato nel nostro tentativo di instillare la speranza nei cuori di milioni di compatrioti. Abbiamo stretto un patto: costruire una società in cui tutti i sudafricani, neri e bianchi, potranno camminare a testa alta, senza paura nel cuore, certi del loro diritto inviolabile alla dignità umana – una nazione arcobaleno in pace con se stessa e con il mondo. Come segno del suo impegno al rinnovamento di questo Paese, il nuovo governo ad interim di unità nazionale affronterà subito, con urgenza, la questione dell’amnistia per varie categorie di persone come noi al momento rinchiuse in carcere con varie condanne. Dedichiamo questo giorno a tutti gli eroi e le eroine di questo Paese e del mondo che hanno dato la vita per la nostra libertà. Il loro sogno si è avverato. La libertà è la loro ricompensa. Mi sento onorato e umile di fronte al privilegio che voi, il popolo sudafricano, mi avete concesso: quello di essere il primo presidente di un governo unitario, non razziale e non sessista. Nonostante questo, sappiamo bene che non esiste una via facile verso la libertà. Sappiamo bene che nessuno di noi, da solo, può ottenere il successo che desideriamo. Dobbiamo lavorare insieme, come un popolo unito, per la riconciliazione nazionale, per costruire una nazione, per far nascere un mondo nuovo.
Che ci sia giustizia per tutti.
Che ci sia pace per tutti.
Che ci siano lavoro, pane, acqua e sale per tutti.
Che ognuno sappia che il suo corpo, la sua mente e la sua anima sono liberi, ora, liberi di realizzare i propri sogni. Mai più, mai più, mai più questa splendida terra vedrà l’oppressione di un suo abitante su un altro, mai più soffrirà l’indegnità di essere considerata la feccia del mondo.
Che regni la libertà. E che il sole non tramonti mai su questa gloriosa vittoria dell’uomo!
Che Dio benedica l’Africa! Grazie

 

Commenti:

Condividi

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.