Poi mi sento dire signora non c’e battito!

Poi mi sento dire signora non c’e battito!
Cosa posso dire?
Se io non so come fa un cuore a resistere a così tanto dolore.
Se è vero che la vita te la costruisci tu, con le scelte, con le azioni, con le tue forze.
Basta un singolo evento per devastare la tua intera esistenza e poco importa quanto tu sia forte.
In quei momenti perfino i petali di una rosa possono trafiggerti l’anima.
Sei smarrito, dentro un vortice e tutto il tuo mondo, progetti, casa, amicizie, vestitini, familiari, relazioni.
Il dover essere forte per forza, trattenere l’uragano dentro il cuore, stare in silenzio quando si vorrebbe tirare dalla gola quella mano che ti stringe, che ti lascia senza fiato, e sfogarti, urlare contro il cielo.
Ma poi a cosa serve?
Mi rendo conto che niente di quello che faccio ti riporterà da me.
Il passato non può essere cambiato, quindi non mi resta che accettare la mano del crudele destino.
Non mi resta che perdonare colui che mi ha privato della mia stessa anima.
E fare quello che non puoi fare tu, vivere per tutti e due.
Senza odio, senza rancore, senza aridità nel cuore.
Si, ha fatto male, e farà sempre male piccolo angelo mio.
Pero tu sei la mia bambina, e che l’amore che provo per te vinca il dolore, Che sia questo sentimento a guidarmi quando il mio cuore avrà le sue ore più buie. Perché ci sarai tu a brillare nel mio cielo.
Pregherò perché ogni notte l’anima mia raggiunga la tua da qualche parte e in qualche modo io possa abbracciarti e prendermi cura di te nel frattempo ti proteggo nel mio cuore. ❤️
Lidilianny.
Condividi

Related posts