Sabato santo: augurio di pace, amore e serenità in questa giornata santa

Augurio di pace, amore e serenità in questo sabato santo
Spero che tu e la tua famiglia possiate attendere la rinascita del Signore in pace e in serenità.
Auguri

Il sabato santo è il giorno liturgico in cui il culto cristiano celebra il Signore Gesù Cristo nel mistero della sua discesa agli inferi.

La data del sabato santo è mobile in quanto collegata con la data della Pasqua. Inoltre, essendo la Pasqua celebrata in giorni diversi nella Chiesa cattolica e nella Chiesa ortodossa, la data solitamente non coincide nelle varie tradizioni ecclesiastiche.

 

 

Spero che tu e la tua famiglia possiate attendere la rinascita del Signore in pace e in serenità. Auguri

 

 

Poesia del Sabato santo

Risorge indomito lo spirito 
insieme alla primavera 
le nevi sui monti si sciolgono
rifioriscono gli alberi e le meste parole
leggere come zefiri addolciscono le lacrime 
ai tuoi piedi s’attende in meditazione il perdono 
fiori dai tanti colori 
ruscello che scorre veloce
allegro tra i boschi tra le vigne 
per le valli ove il suono 
delle campane s’odono a festa 
Alleluia ed tutto un andare 
incontro a nuovi amori 
Gloria dei secoli risorta
età innocente 
rondine di primavera
sorriso degli infermi 
canto dei fanciulli in festa 
Libero il canto nell’assopita passione
Passo in silenzio seguendo il carro 
dei gitani entro nella città santa 
insieme agli ultimi ai viandanti ai mendicanti
ai diseredati ai dimenticati di questa vita 
insieme a coloro che hanno perduto 
la certezza la gioia d’una carezza 
Si ritorna a vivere con te e in te 
Oh signore poiché tu rifugio 
fai risorgere in noi speranze 
poiché tu stella dell’ eterna sera 
splendi sul mare nel dolce nome di Maria.

 

Frasi

E’ il giorno del silenzio. Tutto tace: neanche le campane battono più per ore.

Auguriamo a te e alla tua famiglia una serenissima vigilia di Pasqua in questo sabato di profondo silenzio.

Gesù Cristo è disceso agli inferi oggi per salvare tutti noi. Attendiamo in silenzio la sua resurrezione. Auguri di buon sabato santo

E’ un giorno di attesa e di silenzio. La Pasqua è vicina: spero che tu e la tua famiglia possiate attendere la rinascita del Signore in pace e in serenità. Auguri

 

 

 

Nel mistero del sabato santo s’incontrano i più disparati e opposti misteri e si intrecciano in un modo che non si intuisce mai definitivamente, formando un tessuto unitario che intende mostrarci quanto sia perfetta e totale la redenzione dell’umanità. È il mistero della morte come lo vive il Figlio unito con la divinità della Trinità. È il mistero della comunione del Figlio negli inferi, accompagnato dal Padre e dallo Spirito. È il mistero del peccato umano incorporato al suo aspetto eterno con il mondo dei morti. È il mistero del ritorno del Figlio al Padre secondo questo modo concreto e in nessun altro. È il modo con cui gli uomini assistono alla morte redentiva in una grazia che dona loro la fede, che attende il dono della resurrezione per partecipare alla sua piena vitalità.
(Adrienne von Speyr)

 

 

 

Gesù Cristo, dopo che il suo corpo tolto dalla croce su cui è morto il Venerdì santo e deposto nel sepolcro viene preservato dalla corruzione grazie alla virtù divina, discende agli inferi con la sua divinità e con la sua anima umana, ma non con il suo corpo. Secondo certe tradizioni cristiane resta negli inferi per un tempo corrispondente a circa quaranta ore compiendo la sua vittoria sulla morte e sul diavolo, libera le anime dei giusti morti prima di lui e apre loro le porte del Paradiso. Compiuta tale missione, la divinità e l’anima di Gesù si ricongiungono al corpo nel sepolcro: e ciò costituisce il mistero della resurrezione, centro della fede di tutti i cristiani, che verrà celebrato nella seguente domenica di Pasqua.

 

l sabato santo è il secondo giorno liturgico del Triduo pasquale, che comincia con la Messa nella Cena del Signore nella sera precedente il Venerdì santo, e termina con la Domenica di Pasqua, di cui il primo atto liturgico è la veglia pasquale.

Il sabato santo è un giorno di silenzio, di raccoglimento, di meditazione, per Gesù che giace nel sepolcro. Si attende l’annuncio della risurrezione di Gesù, annuncio che avverrà nella solenne veglia pasquale. Questa si svolgerà dopo il tramonto del sole ed è considerata parte della celebrazione della Domenica di Pasqua, per cui chi vi assiste compie il precetto di partecipare alla messa domenicale.

Un’antica omelia diceva: “Oggi sulla terra c’è grande silenzio, grande silenzio e solitudine. Grande silenzio perché il Re dorme: la terra è rimasta sbigottita e tace perché il Dio fatto carne si è addormentato e ha svegliato coloro che da secoli dormivano. Dio è morto nella carne ed è sceso a scuotere il regno degli inferi.” 
Il sabato santo è perciò “aliturgico”, nel senso che in esso non si celebra la messa, celebrazione che viene indicata alcune volte con il termine “liturgia” o “divina liturgia”, particolarmente nel rito bizantino.

“Soltanto il Venerdì e il Sabato santo la liturgia romana stabilisce che l’altare sia totalmente spoglio (privo di tovaglia, candelieri, croce, tappeti, ecc.), quale ‘icona’ della passione del Signore e assenza, in questi giorni austeri, della celebrazione del divin Sacrificio.”

La santa comunione si può dare soltanto in forma di viatico, cioè l’eucaristia impartita a chi è in pericolo di vita. Si esclude la celebrazione delle nozze e degli altri sacramenti, eccetto quelli della penitenza e dell’unzione degli infermi.

La Chiesa cattolica considera degno di lode protrarre il digiuno ecclesiastico e l’astinenza dalle carni anche per tutto il sabato santo, tuttavia non ne fa un obbligo per i fedeli.

Nella liturgia delle ore secondo il rito romano, questo giorno è l’unico sabato in cui si recitano i vespri del giorno, non i primi vespri della domenica che segue. La compieta, che è omessa da chi partecipa alla veglia pasquale, è però quella che di solito si recita dopo i secondi vespri della domenica.

 

Triduo di Pasqua : Preghiere per il Sabato Santo

PREGHIERA PER IL SABATO SANTO

PREGHIERA PER IL SABATO SANTO

(Card. Angelo Comastri)

O Gesù, mi fermo pensoso ai piedi della Croce:
anch’io l’ho costruita con i miei peccati!
La tua bontà, che non si difende
e si lascia crocifiggere, è un mistero
che mi supera e mi commuove profondamente.
Signore, tu sei venuto nel mondo per me,
per cercarmi,
per portarmi l’abbraccio del Padre.
Tu sei il volto della bontà
e della misericordia:
per questo vuoi salvarmi!
Dentro di me ci sono le tenebre:
vieni con la tua limpida luce.
Dentro di me c’è tanto egoismo:
vieni con la tua sconfinata carità.
Dentro di me c’è rancore e malignità:
vieni con la tua mitezza e la tua umiltà.
Signore, il peccatore da salvare sono io:
il figlio prodigo che deve tornare, sono io!
Signore, concedimi il dono delle lacrime
per ritrovare la libertà e la vita,
la pace con te e la gioia in te. Amen.

 

PREGHIERA PER IL Sabato Santo

(San Paolino di Nola)

O croce, grande bontà di Dio,
croce gloria del cielo,
croce salvezza eterna degli uomini,
croce terrore dei malvagi,
forza dei giusti, luce dei fedeli.
O croce che hai fatto sí che Dio nella carne
fosse di salvezza alle terre
e, nei cieli, che l’uomo regnasse su Dio.
Per te splendette la luce della verità,
l’empia notte fuggì.
Tu armoniosa fibbia di pace,
che concilii l’uomo col patto di Cristo.
Tu sei la scala per cui l’uomo
può essere portato in cielo.
Sii sempre a noi colonna ed àncora,
perché la nostra casa stia salda e la flotta sicura.
Sulla croce fissa la tua fede,
dalla croce prendi la corona.

 

O Sangue e Acqua che scaturisti dal Cuore di Gesù come sorgente di Misericordia per noi,  io confido in Te!

 

Vi consigliamo di dare uno sguardo anche qui:

Condividi

Related posts