Settembre è arrivato, si salvi chi può

Settembre, il mese degli inizi e degli addii, della fine delle vacanze e del relax, della fine dei risparmi di tutto l’anno per permetterci quei pochi giorni con un pò di divertimenti dopo un anno di stanchezza, stress e sacrifici.
Ed eccoci qui con un altro regalino delle nostre istituzioni, le vaccinazioni. Non ci capisco più niente, ne parlano tutti.
L’altro ieri inoltre arriva mio figlio mentre leggevo il libro “Il profeta” di Gibran, bella risata e mi dice che bello alle medie posso anche non studiare, poggio il libro, lo guardo fisso quasi come una tigre e gli chiedo: “ma che diavoleria stai mormorando, vai a ripassare i verbi che ti ha scritto Maria”.

“Mamma sveglia, ora c’e l’obbligo di promozione, non possono bocciarmi anche se non studio”.
Mi sono arrabbiata così tanto, mi sono alzata e gli ho detto: “siediti”. Lui: “perchè?”

Ed io: “siediti!!!!”

“Tu sei fiero di andare avanti nella vita senza istruzione, di fare carriera senza meritarlo, di arrivare, magari, a guidare delle persone e non esserne capace?

Vedi come va il mondo oggi?

Secondo te chi fa questo lo fa per il tuo bene? 

Non credo!

Come fai a diventare un dottore, un maestro, un astronauta senza le conoscenze giuste?”

“Mamma ma non è colpa mia!!!”

“Bryan, la ricchezza di un uomo si misura dalla sua conoscenza e dal frutto delle sue azioni.
La colpa è tua se decidi di non studiare perchè non possono bocciarti”.

Come madre di due figli sono sempre più preoccupata per come stanno andando le cose, per come trattano i giovani, per come veniamo trattate noi donne.
Madri non so voi cosa ne pensate, non vedo molti articoli sull’argomento ma sono stanca di tutto questo, sopratutto per i miei bambini.

Condividi

Related posts