Tra sogno e realtà, filosofia del grande Maestro Osho

Sogno avuto ella notte del 6/8/2015

 

Ero in un grande campo di bambù, facevano da cornice ad un canale di acqua ricoperto da ninfee e alla fine di questo corso d’acqua c’era una cascata.
io ero con Osho e a piedi nudi camminavamo lungo il corso d’acqua.
Lui era coperto da una veste bianca e mi parlava dell’amore.
alla fine del corso d’acqua, in prossimità della cascata, c’era un maestoso albero rosso.
Dopo tutto il suo discorso, trovatosi di fronte a quell’albero mi disse: “Tu lo vedi quell’albero?”
io risposi di si e lui continuò : “Quell’albero non è sempre in fiore, non per tutti i 12 mesi dell’anno. ma anche se è colorato d’autunno non vuol dire che sia morto e che le sue radici siano deboli”.
Collegando questo concetto al discorso dell’amore si può capire che la relazione non può sempre essere facile, ma se le radici sono forti riescono a sopportare qualsiasi momento di difficoltà.
L’amore, come ogni cosa importante, non è solo ciò che vedi. L’amore è quella forza invisibile, solida e naturale che scorre e tiene in vita ogni cosa in questo mondo.

Lilly

Condividi

Related posts